LE 10 CITTA’ PIU’ “PERICOLOSE” IN ITALIA

by Vittoria Investigazioni
0 comment

Esistono città “pericolose” in Italia? Che dati esprimono le statistiche su crimini e denunce nelle città italiane? È difficile fare una classifica delle 10 città ritenute pericolose in Italia, poiché il concetto di pericolosità dipende da molti fattori e può variare nel tempo. Ad esempio, in alcune città potrebbero esserci livelli più elevati di criminalità o di violenza, mentre in altre potrebbero esserci maggiori rischi legati a fenomeni naturali o a situazioni di emergenza.

Inoltre, è importante sottolineare che non ci sono città pericolose in assoluto ma che in ognuna di esse esistono zone sicure e meno sicure. È sempre consigliabile adottare delle precauzioni di base per proteggersi, come evitare di andare in luoghi isolati o di notte, non mostrare oggetti di valore in pubblico e seguire le raccomandazioni delle autorità locali in caso di emergenza.

QUI puoi visionare e scaricare un voluminoso studio del Ministero dell’Interno sul fenomeno criminale in Italia

QUI puoi leggere il confronto annuale del numero di delitti denunciati dalle forze di polizia all’autorità giudiziaria. Tabella per regione.

Negli ultimi anni, l’Italia è diventata una delle destinazioni più popolari per i turisti. Ma ci sono alcune città che sono considerate più pericolose delle altre. Di seguito sono elencate le dieci città italiane più pericolose.

1. Napoli: La città di Napoli è una delle città italiane più ricche di storia e cultura. Tuttavia, questa città è anche nota per la sua criminalità. Negli ultimi anni, la città è stata infestata da gang e gruppi criminali che stanno mettendo a rischio la vita e la sicurezza dei suoi abitanti.

Le attività criminali a Napoli sono principalmente legate allo spaccio di droga, alla rapina, alla prostituzione e alla tratta di esseri umani. La criminalità organizzata è una delle principali minacce della città. La camorra, ad esempio, è una delle più grandi organizzazioni criminali della città. È responsabile di numerosi crimini, tra cui omicidi, rapine, estorsioni e riciclaggio di denaro.

2. Roma: Criminalità a Roma: una situazione sempre preoccupante

Roma è una delle città più belle e storiche al mondo, ma purtroppo è anche una delle città più colpite da crimini di vario genere. Secondo i dati più recenti, la criminalità a Roma è in aumento, con una crescita del 12,4% nel 2017 rispetto al 2016. I crimini più comuni sono il furto, il rapimento, la rapina a mano armata e gli omicidi.

Le cause della criminalità a Roma sono molteplici, ma le principali sono la povertà, la mancanza di opportunità economiche, la disoccupazione, la mancanza di istruzione e l’aumento della popolazione. Inoltre, la città è stata colpita da una serie di problemi sociali, tra cui problemi di droga, alcolismo e violenza.

3. Palermo: una delle città più antiche e più ricche di storia in Italia, è purtroppo anche una delle città più colpite dalla criminalità e ritenuta tra le più pericolose.

Da anni, la criminalità è un problema serio nella città. La mafia siciliana, nota anche come Cosa Nostra, è stata una forza dominante nella regione per molto tempo. Nel corso degli ultimi anni, tuttavia, ci sono stati alcuni sforzi per combattere questa minaccia.

Le autorità hanno intensificato la loro lotta contro la mafia e il traffico di droga. Ci sono state molte operazioni di polizia che hanno portato all’arresto di molti membri della criminalità organizzata.

Inoltre, ci sono stati sforzi per incoraggiare la riconciliazione tra le comunità e le forze dell’ordine. Ci sono stati programmi che promuovono la cooperazione tra la polizia e la popolazione locale, incoraggiando le persone ad aiutare nelle indagini.

4. Catania: La criminalità a Catania è un problema che ha assunto proporzioni preoccupanti negli ultimi anni. La città è diventata una delle principali destinazioni per le organizzazioni criminali siciliane, che hanno un ruolo di primo piano nella criminalità organizzata a livello nazionale.

Secondo recenti rapporti della Polizia, la città è stata teatro di attività di criminalità organizzata, con una sottostante attività di spaccio di droga. Ci sono stati anche alcuni casi di omicidi, rapine ed estorsioni, e la città è stata spesso segnalata come un importante centro di riciclaggio di denaro sporco.

Gli ultimi anni hanno visto una crescita significativa della criminalità a Catania, specialmente nei quartieri più periferici. La polizia ha riferito di un aumento dei reati di droga, rapine e furti in tutta la città. Ci sono anche report di estorsioni ed intimidazioni contro i commercianti e gli imprenditori locali.

Un’altra preoccupazione è l’aumento della criminalità giovanile. I giovani sono spesso coinvolti in attività criminali e la polizia ha segnalato un aumento dei reati commessi da ragazzi di età compresa tra i 16 ei 25 anni.

5. Milano: Milano è spesso considerata una delle città più sicure d’Italia, ma la realtà è che anche la capitale della Lombardia non è immune dalla criminalità ed alcune zone vengono percepite alla pari di altre zone di altre città pericolose. Secondo i dati forniti dall’Istat, dal 2019 la città ha visto un aumento dei reati commessi, in particolare nei settori della criminalità informatica, della rapina, dei furti e dello spaccio di droga.

Gli ultimi anni hanno visto l’aumento della criminalità a Milano, come in tutto il resto del paese. La città è diventata una destinazione privilegiata per i criminali, attratti dai numerosi vantaggi che offre, tra cui una forte presenza di banche, istituti finanziari e grandi magazzini.

Un altro motivo per cui Milano è diventata un focolaio di criminalità è il suo tasso di disoccupazione. Secondo gli ultimi dati, la disoccupazione giovanile a Milano è aumentata del 13,6% tra il 2016 e il 2020. Questo significa che molti giovani si trovano costretti a ricorrere a modi illegali per guadagnare denaro.

È difficile fare una classifica delle 10 città percepite come meno sicure in Italia, poiché il concetto di pericolosità dipende da molti fattori e può variare nel tempo.

6. Bologna: Nell’ultimo decennio, la criminalità a Bologna è aumentata in modo significativo. Secondo le statistiche, i reati denunciati sono aumentati del 40% dal 2012 al 2020. I reati più comuni sono rapine, furti, danneggiamenti, aggressioni, scippi, reati informatici, furto di auto e rapine a mano armata.

La crescita della criminalità a Bologna è una preoccupazione per le autorità locali. Le autorità hanno intensificato le misure di sicurezza, prendendo provvedimenti come l’installazione di telecamere di sorveglianza in alcuni quartieri, l’incremento della presenza di polizia sulle strade, la creazione di centri di prevenzione della criminalità e la promozione di campagne di sensibilizzazione sui rischi connessi alla criminalità.

Gli esperti ritengono che l’aumento della criminalità sia dovuto a diversi fattori, tra cui la recessione economica, l’aumento degli stupefacenti, l’accesso a armi da fuoco illegali, la crescita della popolazione straniera e l’aumento della disoccupazione.

7. Firenze: una delle più belle città d’Italia, purtroppo è anche una delle città più colpite dalla criminalità. Negli ultimi anni, i reati a Firenze sono aumentati notevolmente e la città ha visto un’escalation di furti, rapine e altri crimini.

Uno dei problemi principali è rappresentato dalla mancanza di una forte presenza di polizia. La polizia locale non è sufficiente e sono stati effettuati pochi interventi per prevenire la criminalità. Inoltre, la mancanza di una politica di sicurezza adeguata ha reso la città un bersaglio facile per i criminali.

Un’altra preoccupazione è la presenza di criminalità organizzata. Ci sono gruppi di criminali che agiscono in modo coordinato, rendendo più difficile per le forze dell’ordine individuare e arrestare i responsabili.

8. Torino: Torino è una città italiana di grande tradizione e storia, ma anche una città che affronta problemi di criminalità. La criminalità è un problema che affligge tutte le grandi città, e Torino non ne è esente.

Negli ultimi anni, i reati commessi a Torino sono aumentati in modo significativo. Secondo le statistiche del Ministero dell’Interno, nel 2018 sono stati registrati oltre 54.000 reati, il che equivale a un aumento del 7,3% rispetto al 2017. I reati più comuni sono stati i furti, che rappresentano il 37,7% del totale, seguiti dagli atti di vandalismo (15,9%) e dalle rapine (14,2%).

Una delle principali cause della crescente criminalità a Torino è legata alla presenza di una forte criminalità organizzata. La città è nota per i suoi legami con le organizzazioni criminali, in particolare con la mafia siciliana. Mentre la mafia siciliana è nota per le sue attività illegali come il contrabbando di droga e le estorsioni, i criminali di Torino hanno sviluppato una rete di attività illegali più diversificate.

9. Genova: La criminalità a Genova è sempre stata un problema di crescente preoccupazione per la comunità cittadina, specialmente nelle aree più degradate della città. Negli ultimi anni, le autorità locali hanno preso provvedimenti per ridurre l’incidenza di criminalità nella città, ma la situazione rimane ancora preoccupante.

Secondo i dati forniti dal Ministero dell’Interno, nel 2020 i reati commessi a Genova sono aumentati del 3,2%. Questo aumento è principalmente attribuito ai reati di furto, che rappresentano circa un terzo di tutti i reati commessi nella città. Anche se il numero di reati di violenza è rimasto relativamente stabile, i reati violenti sono rimasti una preoccupazione costante, in particolare per i membri più vulnerabili della comunità come anziani e bambini.

10. Bari: La criminalità a Bari è un problema che la città sta affrontando da anni. Secondo gli ultimi dati della Polizia di Stato, Bari è stata la città italiana con più reati nel 2019, con quasi 53.000 denunce per reato. I reati più frequenti sono il furto e la rapina, seguiti da altre forme di criminalità come la tratta di esseri umani, la droga e la prostituzione.

Nonostante la presenza di alcune città con un alto livello di criminalità, l’Italia rimane ancora una delle destinazioni più popolari per i turisti. Le persone che visitano l’Italia dovrebbero semplicemente essere consapevoli dei potenziali pericoli e prendere le misure necessarie per proteggersi. E godersi poi le vacanze.

You may also like